E' stata riattivata la raccolta fondi  "Emergenza coronavirus: Acquisto DPI (camici, mascherine, calzari, guanti) per Medici di Medicina Generale, Assistenza Domiciliare, RSA (Via Vercelli), Ospedale Civico di Settimo Torinese e attività sociali che si rendano necessarie".
Aiutaci anche tu!

Grazie ai fondi raccolti abbiamo acquistato i seguenti DPI:

- 16.852 mascherine tra FFP2-FFP3-in tessuto idrorepellente in tnt – chirurgiche (tutte certificate)
- 11.100 guanti monouso in lattice
- 200 camici
- 3.300 copricamici monouso
- 50 occhiali protettivi
- 200 tute
- 800 gambali
- 10 visiere inplex
- 133 saturimetri
- 1000 cuffie
- 2000 tamponi
- 5 termometri frontali
- 26 termoscanner
- 15000 guanti in nitrile
- 33000 gel igienizzanti

  • supportato l’acquisto del materiale dei pacchi scuola per i bambini della scuola dell’infanzia e primaria grazie al contributo di privati e aziende.

  • attivato il numero unico per le chiamate di assistenza per rispondere alle faq e alle richieste di assistenza per la cittadinanza

  • attivato n. 4 sim per 4 tablet donati all’ospedale di Settimo per aiutare i pazienti ricoverati nelle telefonate e videochiamate con i familiari

Ad oggi, 31/03/2021, sono stati donati € 104.703,00

E molto altro potremmo ancora fare Grazie al vostro contributo e delle numerose Aziende e Associazioni che ci hanno aiutato e ci stanno ancora aiutando in questo periodo di emergenza.

Ricordati che la tua donazione potrà essere detratta, ecco perché è importante compilare questo FORM con i tuoi dati. Ti arriverà una ricevuta della donazione fatta (conservala!).


Grazie per aver donato!

#iosonosolidale. Tutte le storie

Scritto da anna ghiberti.

Daniela

Tutti sappiamo quanto, in campo medico, la prevenzione sia importante. Tuttavia, solo quando ci troviamo ad affrontare direttamente problemi di salute, ci rendiamo conto della verità di questa affermazione. 

Ho avuto modo di apprezzare e conoscere la bella realtà settimese che si occupa di prevenzione femminile e che è collocata all’Ospedale di Settimo. Qui un tipo di strumentazione altamente tecnologica garantisce radiologie di altissimo livello. Un mammografo di ultima generazione garantisce infatti  scansioni digitali che consentono di poter visualizzare anomalie già nei primissimi stadi della loro manifestazione. Ho apprezzato che questo strumento sia stato donato all’Ospedale dalla Fondazione Comunità Solidale Onlus che lavora quotidianamente sul nostro territorio per cerca
re fondi da utilizzare anche per l’arricchimento degli strumenti di diagnosi e cura e che parte dell’impegno sia stata dedicata proprio ad arricchire le possibilità di salute di noi donne.




Ricky
 
La mia collaborazione con la Fondazione comunità solidale nasce nel 2016 grazie a Giovanni Capriolo che contattandomi mi propone un'iniziativa con i ragazzi del Centro educativo minorile di Settimo Torinese. Scopo dell'iniziativa fu quella di animare e stimolare  creativamente i ragazzi con disegni e veri e propri murales.
Un lavoro collettivo per abbellire l'intero centro educativo grazie all'aiuto degli educatori e i ragazzi in primis che si cimentano in questa arte di strada.
La Fondazione quindi è stata il tramite e lo strumento che mi ha aiutato a conoscere nuove realtà sociali Settimesi  e nello stesso tempo finanziare l'iniziativa di rigenerazione urbana del centro operando con giovani del mio stesso territorio.



Paolo

Ho conosciuto la Fondazione in un momento triste della mia vita, in occasione della malattia di mio padre che per diversi mesi è stato ricoverato presso l’Ospedale di Settimo Torinese.  In quel periodo ho capito quanto fosse importante per un cittadino settimese poter contare sulla presenza di una struttura ospedaliera nella propria città. A poco a poco ho visto però che la  Fondazione non era impegnata solo in campo sanitario, ma anche sociale, culturale, educativo e nella prevenzione. Penso al recente acquisto di un moderno apparecchio per la mammografia o ai defibrillatori salvavita collocati in punti strategici della città. Ho visto inoltre l’opera svolta a favore dell’emergenza profughi che fa di Settimo veramente una città della accoglienza e della solidarietà. In un mondo ormai diventato difficile e complesso, sapere che esiste una Fondazione vicino ai problemi delle persone sole e più deboli  come anziani, malati e migranti mi fa sentire bene e mi spinge a farne parte, dando il mio concreto contributo “
Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso clicca su 'Maggiori informazioni'. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie.